Segui alcuni consigli su come scegliere i quadri per arredare casa e zittisci ogni dubbio in fatto di arte.

Ci siamo. La tua casa è quasi pronta, mancano solamente gli ultimi dettagli. Dettagli, che però fanno la differenza. Come i quadri. Dipinti antichi o stampe contemporanee? Astratti o figurativi? Non esiste una risposta universale, esiste la risposta più adata a te.
Ma non è sempre facile guardarsi dentro e capire che cosa esprime meglio il proprio gusto. Ed è altrettanto difficile abbinare i quadri al resto dell’arredamento.
Quella del quadro non è una valutazione da prendere sottogamba. Un’immagine la osservi ogni giorno, riempie le tue pareti, evoca sensazioni particolari. Sei sicuro di non volere alcuni consigli su come scegliere i quadri per arredare casa?
Se la risposta è sì, continua la lettura e lasciati guidare.

Consigli per scegliere i quadri di casa

Consigli sparsi per la scelta del quadro perfetto

Quando in cantina hai trovato quel vecchio quadro ricoperto da ragnatele che ritraeva i tuoi antenati, hai pensato che gli avresti dovuto trovare un posto all’interno di casa. Ma poi, una volta appeso, l’effetto finale non era quello che avevi pensato.
Spesso i quadri esistono prima nella nostra mente che nella realtà e volte si finisce per sbagliare, spinti dalla nostalgia dei ricordi o da quello che credevi essere il tuo gusto.

L’importante è porsi le domande giuste… e darsi le risposte giuste.
Desideri un quadro che sia in contrasto con l’ambiente o coerente con esso? Non è una domanda banale. C’è chi sceglie un arredamento classico e quadri di design moderni, che creano una sorta di “rottura” con lo stile della casa, e chi preferisce opere di un gusto in linea con i mobili.

Dimensioni del quadro

Piccolo o di grandi dimensioni? Un quadro piccolo è come un gioiello. Lo si apprezza da vicino, si colgono i minimi dettagli, lo si custodisce come un segreto, in un angolo nascosto della casa. Un quadro grande, imponente, è il protagonista indiscusso della stanza in cui lo si inserisce, specialmente se visibile già dall’entrata. E tu, sei un tipo timido o un carattere eccentrico?

Colori del quadro

A colori o in bianco e nero? Se l’ambiente è già colorato o la parete è rivestita da tappezzeria, la soluzione migliore può essere scegliere un quadro monocromatco. Se invece si intende vivacizzare l’ambiente, un quadro dai colori vivaci è l’ideale.

Disporre i quadri

Un quadro singolo o una composizione? Anche la disposizione dei quadri richiede la giusta cura. Partendo dalle dimensioni dell’opera, si può scegliere se appenderla da sola, per renderla protagonista, o abbinarla ad altri quadri.

Qualunque sia la scelta, è importante farti consigliare. Per questo, per i miei clienti, propongo un foto-inserimento per ammirare l’effetto delle mie immagini all’interno della stanza. Richiedimi maggiori informazioni.